Il nostro contributo sul clima

 -  - 


::cck::1984::/cck::
::introtext::

Il Tempio di Adriano, Camera di Commercio di Roma, dove si terrà il RomeSymposium il 5 maggio 2017, foto di Massimo Predieri.
E’ iniziato a Roma il convegno sul cambiamento climatico con l’obiettivo di lanciare un appello internazionale per una urgente azione per il clima.

::/introtext::
::fulltext::

A nome della Fondazione Italiani mi pregio di richiamare la Vostra cortese attenzione sul problema del riscaldamento globale e del mutamento climatico.
Nel dicembre 2015, nel COP21, è stato sottoscritto per la prima volta da 171 nazioni, tra cui l’Italia, un accordo globale sul clima che sarebbe dovuto diventare vincolante per ciascuna di esse, la Carta di Parigi.
Alcuni leader politici dei Paesi che vi avevano aderito hanno poi iniziato a sostenere che il tema non rientrava tra i progetti più urgenti del loro Paese; altri sono addirittura arrivati a negare il problema.
Simili atteggiamenti rischiano di far risorgere i “negazionisti” e vanificare i risultati cui si era pervenuti con 20 anni di mediazioni internazionali.
Difendere la Carta di Parigi (COP 21) e gli accordi sul clima del COP22 ratificati a New York è indispensabile; per farlo è necessario il contributo partecipativo di tutti.
La Fondazione Italiani e il New Policy Forum hanno organizzato per i primi di maggio una edizione straordinaria RomeSymposium on Climate Change Rome 2017 che culminerà nella giornata del 5 maggio alla Camera di Commercio di Roma presso il Tempio di Adriano in Piazza di Pietra.
Nell’occasione – all’esito delle sessioni di lavoro tra i massimi esperti provenienti da tutto il mondo che avranno luogo il 3 e 4 maggio presso l’Agenzia Spaziale Europea ESA ESRIN – verrà presentata una proposta programmatica cui seguirà una tavola rotonda aperta ai rappresentanti delle istituzioni ed agli operatori economici.
Ulteriori informazioni, una presentazione e la possibilità di registrarsi per la partecipazione dell’evento, sono reperibili sul sito www.romasymposium.org .
Il Presidente
Avv. Angelo Schiano
_________________________________

L’International Symposium on Climate Change Rome 2017 è collegato ad altre due manifestazioni: il “Global Sostanibility Forum e la “Marcia degli Studenti per la Pace che avranno luogo sempre a Roma negli stessi giorni. Ai tre eventi parteciperanno numerose personalità quali i Premi Nobel M. Gorbachev e Joseph Stiglitz, il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il Ministro dell’Ambiente del Perù Manuel Pulgar-Vidal, il Sottosegretario Maria Elena Boschi, il Presidente della Fondazione Ratzinger Padre Federico Lombardi, il Segretario Generale del Club of Rome Graeme Maxton, la Direttrice esecutiva di Greenpeace Internationational Jennifer Morgan, il consulente governativo del Marocco Ayman Cherkaoui, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, l’Officiale del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale del Vaticano Tebaldo Vinciguerra, oltre al Direttore Scientifico del Symposium Martin Lees ed a numerosi rappresentanti del mondo dell’economia e dell’industria, quali i Presidenti di Telecom Italia, Generali, Banca Intesa Sanpaolo e Enel.

::/fulltext::
::autore_::di Angelo Schiano::/autore_:: ::cck::1984::/cck::

11 recommended
comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.