Elon Musk: il sogno di colonizzare Marte

 -  - 


::cck::2477::/cck::
::introtext::

Elon Musk in un’intervista rivela come il vero obiettivo di SpaceX sia quello di riuscire portare l’uomo sul pianeta rosso entro il 2024. Chi è il fisco miliardario fondatore di PayPal, Tesla e SpaceX, che sogna di colonizzare Marte

::/introtext::
::fulltext::

In fin dei conti ci sono stati solo circa una mezza dozzina di eventi veramente importanti nei quattro miliardi di anni di storia della vita sulla Terra: vita monocellulare, vita pluricellulare, differenziazione in piante e animali, spostamento degli animali dall’acqua alla terraferma, e l’avvento dei mammiferi e della coscienza. Il prossimo grande momento sarà quando la vita diventerà multi-planetaria, un’avventura senza precedenti che aumenterà notevolmente la ricchezza e la diversità della nostra coscienza collettiva.

La biografia

Elon Musk nasce il 28 Giugno del 1971 a Pretoria in Sud Africa. A 24 anni si laurea in fisica all’Università della Pennsylvania e fonda con suo fratello Kimbal ” Zip2 “, un’azienda per la distribuzione di contenuti online che soli 4 anni più tardi verrà acquistata dalla società Compaq per 307 milioni di dollari .

Musk dopo pochi mesi investe il ricavato divenendo uno dei fondatori di PayPal che verrà rilevata da eBay 3 anni dopo per 1,2 miliardi di dollari.

La svolta

Dopo la vendita del colosso ” PayPal“, l’imprenditore sudafricano decide di cimentarsi nella realizzazione di quei sogni che aveva quando era un semplice studente di fisica. Secondo Musk era possibile diminuire drasticamente l’inquinamento globale ed evitare la sovrappopolazione del pianeta colonizzando Marte. Di lì a poco investe 180 milioni di dollari nella creazione di due aziende.

Tesla, un’azienda che si occupa di produrre auto elettriche tecnlogicamente molto più avanzate delle concorrenti attualmente sul mercato.Queste vetture sono inoltre in grado di trasportare i passeggeri con il pilota automatico avunque si voglia senza che vi sia bisogno di usare il volante, infatti l’auto possiede un gran numero di telecamere che calcolano in una frazione di secondo la rotta da percorrere evitando così gli ostacoli, comprese le altre macchine e le persone. L’obiettivo, in futuro, è quello di produrre anche delle “utilitarie” a prezzi accessibili al grande pubblico.

SpaceX è il secondo progetto portato avanti da Musk, consiste in un’azienda aereo-spaziale, capace il 6 febbraio 2018 di battere su tutti i fronti le concorrenti, lanciando nello spazio verso Marte il razzo “Falcon Heavy“.
La particolarità dell’operazione è stata quella di riuscire ad abbattere drasticamente i costi di lancio rispetto alla NASA. Infatti, i razzi propulsori del Falcon Heavy, dopo essere finiti in orbita, sono rientrati come da programma sulla terra, atterrando nei siti preposti nei quali nel giro di poche ore sono in grado di essere programmati per un altro lancio. Un particolare divertente quanto spettacolare è stato quello di inviare insieme al Falcon Heavy, una Tesla con a bordo un manichino di un austronauta, che in questo momento viaggia verso Marte sulle note della famosa canzone di David Bowie, “Space Oddity”.
Musk in un’intervista rivela come il vero obiettivo della compagnia sia quello di riuscire a portare l’uomo sul pianeta rosso entro il 2024. Il fisico pone così le premesse per un nuovo inizio della ricerca in ambito aereo-spaziale con l’ambizione di alleviare il fenomeno della sovrappopolazione mondiale.

Elon Musk afferma: ” Non voglio essere il salvatore di nessuno, voglio solo pensare al futuro senza essere triste”.

::/fulltext::
::autore_::di Luca Mastrantonio::/autore_:: ::cck::2477::/cck::

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.