SANDRINGHAM

 -  - 


NATALE REALE SOTTOTONO

A tutti è ben noto l’amore che Sua Maestà nutre per la tenuta di Sandringham, dove ogni anno raduna tutta la famiglia per trascorrere le festività natalizie.

Purtroppo quest’anno, per vari e molteplici motivi, l’atmosfera non sarà delle migliori.

Per iniziare il Principe Filippo (98 anni) è stato trasportato dal Norfolk, dove ormai risiede, a Londra, incrociandosi con la Regina, che, dopo aver tenuto il discorso per l’inaugurazione del Parlamento, a seguito dell’elezione di Boris Johnson, si stava trasferendo a Sandringham per le vacanze di Natale. In realtà il ricovero di Filippo non è stata un’emergenza, bensì programmato da tempo per un problema già noto ai medici che lo hanno in cura.

Inutile sottolineare che, a rattristare le festività di Elisabetta, ben hanno contribuito i due rampolli Meghan ed Harry che, nonostante i ripetuti appelli di Carlo e della sovrana per farli rientrare in famiglia, hanno preferito rimanere in America con nonna Doria Ragland ed i loro amici di oltreoceano.

Come se ciò non bastasse, lo scandalo che ha coinvolto il beniamino di Elisabetta, il Principe Andrea, ha fatto sì che quest’ultimo, onde evitare critiche e problemi a sua madre, ha preferito non partecipare al raduno familiare.

A tutto ciò si aggiunge il “mormorio” di Palazzo, secondo il quale Carlo e Camilla, ormai prossimi ad un divorzio, stanno trattando un possibile indennizzo di 150milioni di sterline per la liquidazione della signora.

Ovviamente chiacchiere non confermate, in attesa di chiarimenti. Le medesime chiacchiere che danno in fase di separazione anche la coppia Kate – William. Infatti, dopo aver ipotizzato che Kate potrebbe essere in attesa di due gemelli, oggi danno i duchi di Cambridge in rotta di collisione.

Il tutto nasce da un filmato nel quale sembra che William tentasse di mettere una mano sulla spalla di sua moglie, la quale, con un gesto di stizza, lo ha allontanato con “malcelato sdegno”.

Anche i pessimi rapporti dei due fratelli, Harry e William, non giovano di certo all’umore di Elisabetta che, con imperturbabile, apparente serenità, continua a mostrarsi in pubblico elegante e sorridente.

Purtroppo, che non corresse più buon sangue tra i figli di Lady Diana (un tempo sempre uniti, soprattutto nei periodi più tristi della loro vita), si è capito nel momento in cui i Duchi di Sussex hanno abbandonato l’appartamento di Kensington Palace, accanto a quello di Kate e William, per trasferirsi a Windsor, Frogmore Cottage.

Leggendo questi eventi, mi viene in mente la mia nonnina quando mi raccontava che a Natale lei e le sue tre sorelle, insieme ai genitori (tutti contadini) si radunavano vicino al fuoco del camino, felici perché non avrebbero dovuto lavorare sotto la neve per due giorni. Avevano solo gli animali da accudire, ma erano nelle stalle, dove non faceva troppo freddo. Terribile era quando, per lavare i panni al ruscello, dovevano rompere il ghiaccio sulla riva, inginocchiandosi su di un sacco pieno di foglie di pannocchie per potersi isolare dall’acqua.

La sera del 24 dicembre, una grande spianatoia di polenta calda e delle aringhe affumicate per condimento. Era una bella famiglia quella di mia nonna; e le tre sorelle sono rimaste unite fino alla morte che, per fortuna, è avvenuta in età molto avanzata.

Penso che Elisabetta, nella sua enorme ricchezza, a volte possa invidiare una persona come mia nonna: umile, vispa e instancabile, ma con una famiglia unita e felice.

Allora è vero che “anche i ricchi piangono …”.

3 recommended
bookmark icon
Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.