GRAZIE PAPA’

 -  - 


Nel momento in cui Meghan ed Harry, ex Duchi di Sussex, hanno lasciato Buckingham Palace, hanno pensato che fosse sufficiente un Oceano per permettere loro di interrompere i rapporti con la Real-casa. Purtroppo, da semplici signori si sono dovuti scontrare con una “umana realtà” che rischia di incidere anche sui loro rapporti personali.

Infatti, mentre la Merkle sembra felice di essere tornata in patria e accusa il marito di essere troppo morbido nei confronti della famiglia di origine, Harry pare soffrire per la lontananza dal Regno Unito.

Oltre a ciò, la situazione si è complicata quando, non solo il Canada si è rifiutato di pagare per la loro sicurezza, ma anche gli USA non si sono resi disponibili a coprire le spese per garantire la tranquillità della coppia. La cifra per far vivere serenamente la famigliola si aggira sui 4milioni di dollari annui.

A questa “spesuccia” si devono aggiungere le 18mila sterline mensili, per rimborsare la spesa di 2,5milioni di sterline occorse per ristrutturare il loro nido d’amore, Frogmore Cottage, secondo i gusti dell’allora Duchessa.

Ovviamente questa cifra sarebbe stata “saldata” dai contribuenti inglesi (secondo le regole vigenti nel Regno Unito) se la coppia fosse rimasta come “loro altezze reali”, ma avendo rinunciato al titolo, hanno dovuto far fronte alle spese di tasca propria.

A questo punto sembra che papà Carlo, impietosito della situazione in cui si sono venuti a trovare i suoi cari e, soprattutto pensando alla sicurezza del piccolo Archie, si sia offerto di sostenere la spesa, chiarendo che questa condizione varrà solo fino a quando i due non inizieranno a lavorare.  Pare che, per non dare adito a malintesi, abbia più volte ribadito il concetto che Harry e Meghan dovranno provvedere al loro mantenimento con il proprio lavoro, che dovrà comprendere anche questo onere.

Secondo il Daily Mail l’Agenzia di Security scelta dagli ex Duchi è la nota GDBA (Gavin de Beker) che conta tra i suoi “protetti” Tom Henks, Madonna, Cher, Barbra Streisand e tanti altri illustri personaggi del Jet Set di Los Angeles.

E bravo papà Carlo!

In fondo cosa vuoi che siano 8mila dollari al giorno (questa è la tariffa richiesta), di fronte alla tranquillità di tuo figlio e tuo nipote?

bookmark icon
Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.