MA CHE SUCCEDE A MONTECARLO?

 -  - 


Oggi andiamo a curiosare nel Principato di Monaco, dove i prezzi degli spazi abitativi sono sempre altissimi e neanche la pandemia ha messo in discussione le richieste di acquisti. Il costo medio di un appartamento si aggira sui 48mila euro al mq., con delle punte di 53mila euro, che porta la città monegasca ad essere la più costosa del mondo insieme ad Hong Kong (lo rileva la Savills World Cities – Società di servizi specialistici nel settore immobiliare mondiale). Chi pensava che New York fosse cara, è bene che sappia che il valore medio di una proprietà nella città statunitense è la metà di quello di Monaco, mentre Londra e Parigi sono rispettivamente al di sotto del 60% e del 68%.

E’ da ricordare che qualche anno fa, proprio al confine con la Francia, fu messa in vendita la villa più cara del mondo: “I Cedri”. Un miliardo di euro per un immobile di 10 camere, vari saloni, un giardino d’inverno, una stalla, una portineria ed un parco botanico di 14 ettari con 20mila specie di piante.

Fatta costruire da Leopoldo II° del Belgio nel 1870, sembra che nel 2008 anche Angelina Jolie e Brad Pitt fossero attratti dalla proprietà che la famiglia Campari aveva posto sul mercato. Ovviamente non ci è dato sapere esattamente a quanto è stata poi venduta, ma la richiesta misura il polso dei costi della riviera.

Gli esperti dicono che i prezzi degli immobili dovrebbero rimanere stabili, considerando anche che il COVID19 è stato molto clemente con il Principato e l’area è stata poco colpita dalla pandemia.

È ipotizzabile solo un rallentamento delle transazioni, dovuto all’incertezza dell’economia mondiale.

Nel frattempo, il principe Alberto, per far fronte all’emergenza economica del suo Paese, con un gesto senza precedenti, ha deciso di ridurre di 5milioni di euro le spese di Palazzo, dichiarando pubblicamente che “la gravità della situazione, richiede una rigorosa gestione finanziaria, con una riduzione della spesa pubblica”.

Ha così diminuito la sua dotazione da 13,2milioni a 8milioni di euro annui, destinando la cifra alla sanità e all’assistenza per i bassi redditi.

Sensibilizzato certamente dalla malattia che lo ha colpito, visibilmente felice, qualche giorno fa, è apparso, guarito, sul balcone del Palais con la moglie Charlène e i due bellissimi gemellini Jacques e Gabriella, per festeggiare (finalmente senza mascherina), la tradizionale festa di Saint Jean.

I due bimbi, sebbene molto annoiati, hanno affiancato i genitori, composti ed educati, come si conviene a dei veri “rampolli” reali.

3 recommended
bookmark icon
Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.