NUOVO TERREMOTO A CORTE

 -  - 


Sono stata abbandonata da Buckingham Palace che mi ha lasciato indifesa durante la gravidanza …” questi alcuni stralci delle memorie di Meghan, consegnati dai legali della coppia nel processo contro il Mail on Sunday per violazione della privacy.

La ex duchessa ha anche aggiunto che tutto questo è accaduto nonostante il suo matrimonio con Harry abbia portato nelle tasche della monarchia un miliardo di sterline.

Questa cifra, secondo i tabloid britannici, si riferisce alle stime dichiarate dalla società di consulenza Brand Finance, secondo la quale le nozze avevano generato, per il turismo, un introito di 300milioni di sterline, alle quali si dovevano aggiungere le vendite dei gadget, foto, abiti ispirati all’abbigliamento dell’allora duchessa.

Tutto questo avviene mentre la corte britannica è sconvolta dalle dichiarazioni di Harry sul colonialismo (riportate dalla CNN) rilasciate durante l’ultima riunione del Queen’s Commonweakth Trust (Associazione che raccoglie idee e riflessioni dei giovani che vivono nei 52 Paesi del Commonwealth), di cui Harry è Presidente.

Ovviamente questa posizione assunta in un momento storico così turbolento, mentre in tutto il mondo si svolgono manifestazioni contro il razzismo e rivolte contro uomini che un tempo erano considerati “illustri padri della Patria”, (abbattendone ed imbrattandone le statue), hanno certamente un grandissimo peso politico,

Guardando gli Stati del Commonwealth, non c’è modo di andare avanti se non riconosciamo il passato. Tante persone hanno fatto un lavoro incredibile nel riconoscere gli errori del passato e nel cercare di correggere quei torti, ma penso che tutti concordiamo che c’è ancora molto da fare. Non sarà facile e in alcuni casi non sarà senza imbarazzo, ma deve essere fatto perché, indovinate un po’, tutti ne beneficiano”.

Queste le dure parole con cui si è espresso Harry e che di certo hanno fatto palpitare l’anziana nonna Elisabetta, ormai 94enne, che dei Paesi del Commonwelth, colonie inglesi, è stata imperatrice dalla sua incoronazione, avvenuta nel 1953, fino a dopo la metà del XX secolo.

Oltre ad apparire come un attacco personale alla Regina, si aggiunge un caso diplomatico con il Governo inglese che vieta ai membri della casa reale di esprimere pubblicamente il proprio pensiero politico. I due sposi, pur essendosi allontanati dalla Royal Family, sono sempre membri della famiglia e Harry resta ancora il sesto erede al trono in ordine di successione.

Per ora Buckingham Palace tace e la regina sembra totalmente assorbita dai suoi preparativi per trascorrere l’estate in Scozia, mentre Boris Johnson è solo preoccupato di salvare il Paese dalla pandemia.

A noi non resta che aspettare la prossima mossa della coppia che, a quanto pare, con queste dichiarazioni ha acquistato molti punti tra i giovani che non vorrebbero mai più sentir parlare di razzismo e colonialismo.

4 recommended
bookmark icon
Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.