Le vite che nessuno vede

 -  - 


Le vite che nessuno vede. Appunti dal Brasile che insorge
Eliane Brum
Traduzione di Vincenzo Barca
Reportages
Sellerio Palermo
2020 (orig. O colecionador dal almas sobradas 2019)
Pag. 245, euro 16

I Brasili di umani con lingue meticce e insubordinate. Ultimo ventennio, circa. La bravissima giornalista e documentarista brasiliana Eliane Brum (Ijuí, 1966) raccoglie in “Le vite che nessuno vede” una ventina delle storie di “inaccadimenti”, impressionanti realtà dimenticate e straordinarie persone comuni, che ha incrociato da reporter, storie talmente reali da sembrare inventate. Ognuna ha comportato tempo e ricerche, prima un ascolto senza interruzioni (talora di chi non sa nemmeno leggere, narra solo sé stesso e la propria vita), poi un dettagliato riscontro di ogni informazione, poi una scrittura rispettosa degli altri e musicale nei tempi e modi del congruo contesto scelto. Il testo porta noi meravigliati ammirati lettori in case in cui la maggior parte preferirebbe non entrare nemmeno per una visita. Ogni reportage è un incontro sincero e ineguagliabile, per esempio con “Il Popolo di Mezzo”, prima giornalista ad entrare in contatto con quella comunità della foresta amazzonica.

bookmark icon
Aspetta un attimo...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Vuoi essere avvisato quando pubblichiamo nuovi articoli? Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.