Recensione Il caso e la necessità di Luigi Luca Cavalli Sforza

 -  - 


Recensione Il caso e la necessità
Il caso e la necessità. Ragioni e limiti della diversità genetica
Luigi Luca Cavalli Sforza
Scienza
Di Renzo Roma
2022 (seconda ed., 1° 2007) 
Pag. 131 euro 13

Vita sul pianeta. Da quando c’è, come è. Nel 1970 comparve Les hasard et la necessité di Jacques Monod, sui due meccanismi fondamentali dell’evoluzione, già descritti da Darwin (prima della genetica): caso, ovvero mutevoli, rari e spontanei cambiamenti ereditari; necessità, ovvero la selezione naturale che favorisce in modo tutto automatico chi è più in grado di continuare la specie.

Forse si sottovalutavano un poco altri due fattori importanti: la deriva genetica e la migrazione, entrambi poi molto studiati da uno straordinario scienziato e genetista italiano, Luigi Luca Cavalli Sforza (1922-2018), che riutilizza quell’eccellente titolo, “Il caso e la necessità”, per riassumere sinteticamente i risultati delle proprie e altrui ricerche in materia: lo Human Genome Diversity Project, le relazioni con il linguaggio, la svolta della diffusione demica dell’agricoltura, l’albero dell’evoluzione umana e la demografia, il razzismo ovvero la ricerca di una purezza impossibile, il futuro.

bookmark icon