Libri: la recensione di Miriam Gambella

La felicità delle piccole cose
di Miriam Gambella
Copertina La felicità delle piccole cose, Caroline Vermalle - Feltrinelli.

Titolo:
La felicità
delle piccole cose

Autore:
Caroline Vermalle
Data di pubbl.:2014
Casa Editrice:Feltrinelli
Genere:Romanzo
Traduttore:
Monica Pesetti
Pagine:218
Prezzo:15,00

Il libro: La felicità delle piccole cose di Caroline Vermalle ha raggiunto un enorme successo; è una storia che incanta con il suo finale inatteso.
Il romanzo si apre su una Parigi imbiancata, dove la neve con il suo manto candido avvolge la Tour Eiffel, Notre-Dame e il Panthéon; lungo la Senna un uomo camminava diretto verso casa ed è: Frédéric Solis uomo ricco, bello, seducente, di successo con la grande passione per i quadri impressionisti, di cui non solo è conoscitore ma anche un fervido acquirente.
Circondato da donne bellissime e da oggetti lussuosi ed unici colma così il grande vuoto lasciato dal padre, che a soli 7anni nella notte di Natale lo abbandonò.
Quando i problemi finanziari iniziarono ad insorgere, a causa degli acquisti spropositati e della perdita di alcuni importanti clienti per il suo studio, la chiave di volta per tutto sembrò essere la lettera di un notaio per riscattare un'eredità.
La fervida immaginazione dell’avvocato Solis aveva fin troppo galoppato, difatti questo lascito inaspettato constava di una sorta di mappa del tesoro con alcuni disegni all’interno e dei biglietti del treno, ciò portò la curiosità  ad intensificarsi sempre di più, pensando di esser sulle tracce di un quadro dimenticato di Monet.
Assistito dalla  sua giovane ed eccentrica segretaria, Pétronille, perdutamente infatuata del facoltoso avvocato,  iniziò il viaggio tra gli amabili e prediletti impressionisti: il Musée d'Orsay, il giardino di Monet, Éragny e Vétheuil.
Frasi misteriose, biglietti del treno, prenotazioni di alberghi e un ingresso a un importante museo francese segnavano la strada per un rebus da risolvere. Un puzzle fatto di personaggi poetici variopinti, come il brioso gruppo di ammalati che popolano l'ospedale o  il barbone poeta, sono personaggi che ruotano intorno a Pétronille e Frédéric, caratterizzato dalle sue umane debolezze.
Con l’avvicinarsi sempre di più al “tesoro” Frédéric Solis scoprirà l’ importanza della verità e delle cose che ha perso.
Questa è una storia amabile, colorata dai magici colori impressionisti, veloce nella lettura grazie alla curiosità scaturita dalla scelta narrativa della caccia al tesoro con intrighi sempre più fitti che invogliano il lettore a proseguire. Una lettura scorrevole, una storia leggera, un’atmosfera sentimentale riescono a far riflette il lettore sull’importanza dei legami affettivi e dell’incommensurabile valore dei sentimenti.
Ricorda l’importanza di saper dare agli altri e a noi stessi una seconda opportunità.

Se acquisti qui sotto il romanzo: La felicità delle piccole cose di Caroline Vermalle, Amazon riconoscerà una piccola somma alla Rivista Italiani che verrà utilizzata per coprire i costi redazionali.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.