Libri: la recensione di Valerio Calzolaio

Fino alla morte
Copertina fino alla morte, da Feltrinelli

Autore:
Ed McBain
Titolo:
Fino alla morte
Editore: Einaudi
Uscita: 2017
Traduzione di
Andreina Negretti
Pagine: 213
Genere: Giallo
Prezzo: 14.50

L’Isola della Città. Estate 1959. Teddy Carella è incinta. Sono prossimi sia il parto che il matrimonio della sorella Angela. Però il futuro sposo Tommy Giordano viene minacciato di morte e gli arriva pure una scatola con una vedova nera. Sarà Steve, detective dell’87° Distretto, a doversene occupare, in mezzo ai preparativi per le cerimonie e alle emozioni per l’imminente paternità.

Einaudi ha saggiamente deciso di ripubblicare Ed McBain, che, nato Salvatore Albert Lombino, si chiamò Evan Hunter (New York, 1926 – Weston, 2005) e scelse quello pseudonimo per le serie dei gialli conosciuti in tutto il mondo. Verranno pubblicati due romanzi per ogni decennio di attività, iniziò con tre romanzi nel 1956, questa è la nona avventura del 1959, “Fino alla morte”, titolo nuovo (più simile all’americano), stessa traduzione di precedenti edizioni, cura e ottima prefazione di Maurizio De Giovanni. Isola è Manhattan (ruotata di 90 gradi), La Città è New York, protagonista la squadra. Imperdibile.

v.c.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.