Libri: la recensione breve di Valerio Calzolaio

Il pazzo col bisturi
Copertina: Il pazzo col bisturi - Edizioni del Capricorno

Autore:
Yasmina
Khadra
Trad.:
Roberto
Marro
Titolo:
Il pazzo
col bisturi
Editore:
Edizioni del
Capricorno, 2017
(orig. fr. 1999)
Pagine: 173
Prezzo: € 12

Algeri. Vent’anni fa. Il commissario Llob è un cinquantenne avvilito dalla noia, finché non lo chiama il Pazzo per annunciargli che sta per uccidere e poi per confermargli che lo ha fatto davvero, dando l’indirizzo ove trovare il cadavere. L’uomo continua a giocare al gatto col topo attraverso altri quattro efferati delitti di donne. Tortura le vittime, strappa loro il cuore, depone una stella sul cadavere. Quando “Il pazzo col bisturi” di Yasmina Khadra uscì in Francia come esordio letterario di una nuova serie poliziesca africana (narrata in prima persona), non si sapeva che l’autore (Mohammed Moulessehoul, 1955) era un militare nato nel Sahara francofono, testimone della guerra civile in Algeria, che aveva scelto uno pseudonimo femminile per non farsi riconoscere. I suoi romanzi sono ormai tradotti in quasi 50 paesi, questo era inedito in Italia.

v.c.

 

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.