A Martian sunrise was captured in this Viking 2 Lander picture taken June 14, 1978, at the spacecraft's Utopia Planitia landing site. Image Credit: NASA/JPL

La Nasa non conferma né smentisce

Uomini in tuta su Marte: antenati alieni?
di Luisanna Tuti

Chi lo sa?! Se avessi fatto io questa affermazione nessuno mi avrebbe prestato attenzione, ma la dichiarazione viene da una, non meglio identificata, signora Jackie, dipendente della NASA. La signora, che ha prestato la sua opera in uno dei blindatissimi sotterranei dell'agenzia spaziale americana negli anni settanta, durante le missioni delle due navicelle Viking, ad un certo punto dice di aver visto sui monitor, collegati con il pianeta rosso, due persone in tuta spaziale molto leggera e meno ingombrante delle nostre, che si muovevano agilmente sui terreni rocciosi del pianeta, dirigendosi verso il Viking Explorer. Considerando che da due anni la sonda Curiosity si sta muovendo su Marte ed in questo tempo ha percorso otto chilometri, analizzando centinaia di campioni rocciosi, senza incontrare anima viva, ci sembra improbabile che queste dichiarazioni siano da tenere in seria considerazione. Curiosity ha raggiunto in questi giorni il monte Sharp in ottime condizioni, anche se i tecnici aerospaziali rilevano che i suoi pneumatici sono completamente logori.
Ma allora questi due signori chi erano? Astronauti di un Paese del nostro pianeta che non ha mai confessato i propri esperimenti, o dobbiamo ritenere plausibili le dichiarazioni di Steven Benner, padre della biologia sintetica? Lo scienziato, che ha recentemente partecipato alla conferenza di geochimica di Goldschmit a Firenze, ha affermato che le prime forme di vita sulla Terra, vengono da Marte. Secondo la sua teoria, alcune particelle ossidate di molibdeno, sono state trasportate da un meteorite sul nostro pianeta. "Infatti – dichiara Benner – la RNA, prima molecola genetica, si è formata su Marte, pianeta molto più ricco di ossigeno e meno ricco di acqua della Terra (si parla di circa tre miliardi di anni fa). L' acqua infatti è altamente corrosiva per questa molecola, che è approdata sulla Terra solo in un secondo momento".
Nessuna conferma, né smentita dalla NASA sulle dichiarazioni di Jackie, ma la fantasia dei complottisti è arrivata ad ipotizzare un'attività segreta dell'Agenzia che avrebbe già colonizzato Marte con esseri umani. Altri, più realisti, pensano che Jackie abbia visto un video della ricostruita missione del Viking, allestita in mezzo al deserto. Tra le altre cose la donna avrebbe usato una terminologia tecnica piuttosto confusa. Purtroppo, restando anonima, la signora non potrà mai essere interrogata e non sapremo mai se le due figure siano in realtà due alieni, probabili antenati della razza umana. Forse un giorno potrebbero nascere dei bei bambini verdi con strane antennine sulla fronte. Niente di preoccupante: somiglierebbero ai nonni. Infatti una delle due persone che passeggiavano su Marte potrebbe essere un mio o un vostro parente alla lontana: perché no?

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.