Fecondazione al microscopio elettronico a scansione Di sconosciuto - http://www.pdimages.com/web9.htm, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=392819

Confezione fai da te per la nascita di neonati su misura

Quando i bambini li porta un kit
di Antonello Cannarozzo

Durante gli anni trenta, nella Germania nazista, il regime sceglieva i ragazzi e le ragazze più prestanti e il più vicino possibile alla visione della razza pura, per l’accoppiamento, un po’ come una batteria di animali, e dopo nove mesi far nascere un vero e puro tedesco.
Il sistema era semplice, naturale e non bisognava leggere alcune istruzioni, bastava solo lasciar fare alla natura. Nonostante l’impegno del regime però i risultati non furono poi così eccezionali, forse, anche per lo scoppio prematuro della guerra che non permise, per fortuna, di portare avanti questo progetto. Unire due persone che neanche si conoscevano, senza un minimo di sentimento con il solo scopo di procreare può sembrare pura follia, ma non certo ai nostri tempi moderni.
Negli anni abbiamo assistito a varie forme di fecondazione artificiale senza l’intervento del maschio, fino all’utero in affitto senza la collaborazione questa volta della futura madre. Sistemi che ancora prevedono l’intervento di personale qualificato, una clinica, una serie di accertamenti, un bel po’ di soldi e tanta pazienza.
Ma tutto questo appartiene a ere geologiche. Oggi tutto è molto più semplice: bastano dai 300 ai 12.000 dollari, dipende dal donatore, e in maniera riservata tramite internet ognuno può ricevere comodamente in casa un kit completo fai da te per avere un bambino come lo desideriamo. Biondo con gli occhi celesti, alto e atletico con propensione per la matematica, ad esempio, ovviamente il risultato finale non è garantito secondo le proprie aspettative, ma come si dice, tentar non nuoce.
Questa bella trovata viene dalla progredita Danimarca dove la Cryos International, tra le più grandi banche di seme a livello internazionale, invia una scatola con un contenitore di polistirolo pieno di ghiaccio secco, una fiala di sperma del soggetto prescelto, una siringa e il libretto con le istruzioni per l’inseminazione artificiale fai da te.
Altro che il desueto accoppiamento naturale tra un uomo e una donna con questo metodo nessuna clinica e nessuna degenza. Per curiosità solo lo scorso anno 500 donne si sono rivolte a questo centro per avere il kit, purtroppo non sappiamo come è andata a finire.
Certo la scienza sta facendo passi da giganti e non sappiamo dove si potrà spingere, forse siamo alla vigilia della fine dell’uomo come per migliaia di anni l’avevamo inteso, per far nascere di fatto una nuova razza su misura secondo le esigenze del cliente e dunque del mercato.
Insomma, l’incubo di molti romanzi di fantascienza che diventa realtà e realizza in parte il tragico sogno della Germania nazista che almeno seguiva, nonostante tutto, questo progetto con mezzi assolutamente naturali e, tutto sommato, più piacevoli.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.