Locandina Roma Film Fest 2017

Film, divi ed eventi da non perdere del #rff12

Festival di Roma, la prima settimana
di Lorenza Rallo

Da circa una settimana si è dato il via all'attesissima Festa del cinema di Roma. Per omaggiare la rassegna cinematografica della capitale  è stato scelto il dolce volto pieno di grazia di Audrey Hepburn, una diva sempiterna, immortalata nel film Funny Face del 1957, dove recitava al fianco di Fred Astaire, icona senza tempo dei musical classici.



In questa prima fase del Festival hanno sfilato sul red carpet grandi icone del cinema mondiale. Ad aprire le danze, l'attore Christopher Waltz, primo protagonista della sezione Incontri Ravvicinati, il quale è stato seguito nei giorni successivi dall'arrivo di Jake Gyllenhaal, che ha presentato la sua ultima fatica cinematografica, Stronger, per la regia di David Gordon Green.
Tra gli altri Incontri Ravvicinati anche lo scrittore Chuck Palahnuik, il conduttore televisivo e radiofonico Rosario Fiorello, reduce dal successo della terza edizione di Edicola Fiore, e il regista italiano Nanni Moretti.



La scelta del film d'apertura è caduta su Hostiles di Scott Cooper con Christian Bale e Rosamund Pike, chissà se il film non abbia stessa sorte di Moonligh, scelto lo scorso anno come film d'apertura e poi vincitore come Miglior Film alla Notte degli Oscar.



Nella sezione principale sono stati presentati Detriot della regista premio Oscar, Kathryn Bigelow; The Movie of My Life con Vincent Cassel; The Only Living Boy in New York di Marc Webb, con Kate Beckinsale e Jeff Bridges; Maria by Callas: In Her Own Words di Tom Wolf con la voce di Fanny Ardant; e l'attesissimo Logan Lucky di Steven Soderbergh, con un cast eccezionale composto da Daniel Craig, Seth MacFarlane, Katie Holmes e il premio Oscar Hilary Swank.



La bandiera italiana è portata in alto da Una questione privata dei fratelli Taviani e The Place di Paolo Genovese. Il cinema italiano sarà celebrato anche con 3 capolavori restaurati: Dillinger è morto di Marco Ferreri, Miseria e Nobiltà di Mario Mattoli e Sacco e Vanzetti per la regia di Giuliano Montaldo.



Mentre Luce proibita, Pipì, Pupù, Rosmarina in Il mistero delle note rapite e Camorriste saranno presentati nella sezione Alice nella città, che per quest'anno presenta in giuria Barbora Bobul'ovà, Zoe Cassavetes, Marco Danieli, Andrea Delogu, Nicola Guaglanone, Camilla Nesbit e Trudie Styler. Nella stessa sezione grande attesa anche per l'arrivo di Orlando Bloom, il prossimo 4 novembre e del film Please Stand by con Dakota Fanning e My Friend Duhamer con Ross Lynch.

Per gli Incontri ravvicinati, ci sarà ancora la possibilità di incontrare Ian Mckellen, Vanessa Redgrave, Gigi Proietti, Michael Nyman e David Lynch, a cui è stato assegnato il premio alla carriera. Per conoscere giorni e orari degli incontri e delle proiezioni dei film è possibile visionare online il programma completo della 12esima edizione della Festa del cinema di Roma.



Tanti altri ancora i film che animeranno la 12esima edizione del Festival fino al 5 novembre, e che attendono di essere visti dalla stampa e dal grande pubblico.

Nei giorni avvenire ci sarà anche la presentazione di: Trouble No More di Jennifer Lebeau, che racconta la rinascita cristiana del premio Nobel, Bob Dylan; The Party di Sally Potter; l'anteprima mondiale di Wonder, il nuovo film di Stephen Chboski, con Julia Roberts e Owen Wilson; e Promised Land di Eugene Jarecki con Alec Baldwin ed Ethan Hawk.



Da non perdere anche l'anteprima della serie tv Babylon Berlin diretta da Tom Tykwer, Henk Handloegten e Achim von Borries.

Stay Tuned!

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.