Ragazzo sui binari (fonte foto Pixabay)

Le reali ragioni per cui i giovani stentano a lasciare la casa paterna

Mammone a chi?
di Luisanna Tuti

Gli italiani sono pigri; gli italiani non fanno bambini; gli italiani sono i più “mammoni” d'Europa. Quanti difetti questi italiani!! 

Oggi, guardando con occhio obiettivo le condizioni del nostro Paese, mi sento di spezzare una lancia in favore di tutti questi italiani “difettosi”. Ho prodotto per dieci anni una trasmissione quotidiana con 28 ragazzi che si alzavano anche alle 5 per essere pronti per la messa in onda dallo studio alle 7. Auto propria, spostamenti rapidi, accuratezza nei servizi: eccezionali o solo motivati??

Penso che la motivazione sia proprio  la molla che fa scattare la voglia di produrre, di riuscire bene, di operare. Allora facciamoci una domanda: perché i nostri giovani si comportano così? Non hanno certezza del lavoro, non hanno certezza della pensione, non hanno certezze!!

Il ragazzo che la mattina poltrisce nel letto è veramente un pigro vagabondo? o non ha voglia di alzarsi perché, nonostante la sua laurea (magari con 110 e lode) non trova altro che un contrattino a tempo determinato di 15 giorni alla Nettezza Urbana? Buono anche quello, ma poi…? Ai neolaureati spesso vengono proposti stage non retribuiti, tirocinio che dura dei mesi in attesa di una assunzione che, nella maggior parte dei casi, non arriva.

Sembra che in Europa il 48% dei giovani stenti a lasciare la casa dei genitori. In Italia è l'83%, seguita a ruota dalla Spagna. La Svizzera invece è il fanalino vincente: solo il 26%. Soffermiamoci  un attimo a considerare la percentuale di occupazione, gli stipendi elevati  e l'esiguo numero di pensionati di quel Paese, ed ecco che possiamo tirare le somme!!

Mettere al mondo un bambino? E a che lo si affida?

Non esistono strutture che garantiscono ai genitori una certa tranquillità all'infuori  della casa dei nonni. Asili insufficienti, scuole disastrate, soffitti che crollano sugli studenti, insegnanti isterici e malpagati.

Non consideriamo poi i costi in caso di malattia…

Parlando autonomia  di un giovane ci viene fatto di pensare ad una casetta propria, magari una camera e cucina: affitti molto cari; luce, gas, telefono alle stelle; condominio e riscaldamento improponibili. E allora siamo sicuri che il ragazzo che non si muove dalla casa paterna sia proprio un mammone o soltanto uno che da solo non ce la fa?

Non voglio negare che esistano anche casi di giovani che si annicchiano nella casa paterna, coccolati dalla mamma chioccia che non pensa ad altro se non a soddisfare tutti i desideri del suo “bambino”.

Quante volte sentiamo dire “bello di mamma che vuoi per cena?” Oppure “amore ti ho stirato i pantaloni e la camicia. Guarda se ti vanno bene..” Dall'alto della mia esperienza posso senza dubbio affermare che questi casi sono in assoluta minoranza. Appena possono i ragazzi amano rendersi “liberi” dai vincoli troppo stretti, conservando sempre un legame con la famiglia che, sicuramente, in Italia, è forse più forte che altrove. Diamo ai ragazzi una dignitosa possibilità di sussistenza e ci renderemo conto di quanti mammoni spariranno!

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.