La gabbia di vetro

 -  - 


Colin Wilson
trad. Nicola Manuppelli
Mistery
Carbonio Milano
2018 (prima edizione italiana, orig. The Glass Cage, 1966)
Pag. 267 euro 17,50

Lake District e Londra. Febbraio 1963 – aprile 1964. Un serial killer ha già ucciso nove volte, squartando le sue vittime e lasciando sulla scena un segno di cui la polizia non si accorge subito: versi del poeta mistico William Blake. Così un giorno il sergente Lund va a cercare il più grande esperto inglese di Blake, il 35enne Damon Reade, che vive solo, spesso in compagnia di capre, e accetta di andare nella capitale per un’indagine macabra e avvincente. Il grande saggista e scrittore inglese Colin Wilson (Leicester 1931 – St. Austell, Cornovaglia,  2013) fu personalità poliedrica e complicata. Divenne molto noto fra gli intellettuali europei nel 1956, a nemmeno 25 anni, con un audace saggio d’esordio su alcuni grandi “particolari” artisti della letteratura (e della pittura), The Outsider. Poi scrisse di tutto e di più, fiction e no fiction, all’inizio molti mystery di vario “genere” (e sul genere aveva interessanti peculiari opinioni), anche “La gabbia di vetro” è bizzarro e acuto.

13 recommended
comments icon 1 comment
bookmark icon

One thought on “La gabbia di vetro

    Sorry, comments are closed.