Cronaca

ALBERTO DEL BELGIO E LA FIGLIA SEGRETA

• Bookmarks: 18


A far scoppiare lo scandalo fu il libro di Mario Danneels che, nel 1999, per la prima volta diffuse la clamorosa notizia, immediatamente smentita dal sovrano del Belgio.
Sei anni più tardi fu proprio la ragazza, Delphine Boel (oggi 51enne) a rivelare in TV di non essere la figlia del ricchissimo Jacques Boel, bensì del re Alberto.
Nel 2013 il re abdicò in favore del figlio Filippo e la Boel chiese che gli fosse fatto l’esame del DNA, ma il sovrano si oppose ed il Parlamento negò il consenso.
La madre di Delphine, la baronessa Sybille de Selys de Longchamps (72 anni), proprio nel giorno dell’abdicazione, in TV con sua figlia, raccontò la sua verità, sostenendo che il re le aveva anche promesso di divorziare da sua moglie, Paola Ruffo di Calabria, sposata nel 1958. Promessa mai mantenuta (pare) per ragioni di Stato.
Sybille ha sempre sostenuto che la ragazza è il frutto di una relazione clandestina avuta con Alberto dal 1966 al 1984, aggiungendo particolari inediti e personali. La baronessa ha anche dichiarato che Alberto per anni ha continuato ad occuparsi con lei della bambina.
Alla luce di queste sconcertanti rivelazioni, la Corte d’Appello di Bruxelles ha sentenziato che, se l’ex sovrano non si fosse sottoposto al test del DNA,
avrebbe dovuto pagare una multa di 5mila euro al giorno.
In realtà, le due donne, madre e figlia, non ne hanno mai fatto una questione economica, poiché, Jacques Boel (padre adottivo di Delphine) è l’erede di una dinastia di industriali che sembra essere molto più ricca
della casa reale.
A questo punto, mentre la già precaria salute della ex regina Paola sembra peggiorare di giorno in giorno, Alberto è stato costretto ad ammettere la sua
“scomoda” paternità.
D’altronde le case reali d’Europa non sono “scevre” da questo tipo di “scappatelle”.
Si dice che Filippo di Edimburgo abbia iniziato a tradire Elisabetta subito dopo il matrimonio e che abbia continuato anche quando la regina era in attesa del primogenito Carlo.
La biografa Sarah Bradford ritiene che tra le amanti del principe consorte ci sia stata l’attrice Pat Kirkood ed il gossip mediatico gli attribuisce flirt con la nobile Helene Cordet Foufounis, con l’attrice Anna Massey e la scrittrice Daphne Du Maurier.
Non si può dire che sia il clima nordico che alimenta queste relazioni, poiché potremmo continuare con le dinastie mediterranee che non si sono certo rivelate “da meno”!!

18 recommended
bookmark icon