In breve

Cosa sognano i lupi?

• Bookmarks: 2


Cosa sognano i lupi?
Yasmina Khadra
Traduzione di Yasmina Melaouah (dal francese)
Noir
Sellerio Palermo
2024 (orig. 1999, 1° ed. it. Feltrinelli 2001, medesima traduttrice)
Pag. 322 euro 15

Algeri. Anni Novanta. Dopo le elezioni politiche del 1992, l’aitante povero bel 20enne Nafa Walid, sognando di diventare prima o poi attore (ha fatto la comparsa), accetta un posto da autista per una famiglia potente, vive da schiavo, scopre l’arroganza e la violenza dei nuovi ricchi, assiste a crimini terribili e misfatti impuniti. Riprende a frequentare la moschea, viene affascinato da un gruppo di fanatici, diventa un fedele combattente e, presto, uno spietato assassino. Anni dopo, lo troviamo con i suoi uomini circondati da poliziotti, mezzi cingolati, tiratori scelti. La carneficina è in corso e ripensa alla propria vita, a come sia divenuto un convinto terrorista, a sognare da lupo le prede. Questo è l’incipit del grande romanzo “Cosa sognano i lupi?” di Yasmina Khadra, ex militare nato nel Sahara francofono, autore di ottimi romanzi noir, testimone dei conflitti algerini (qui affronta l’ultima fase del secolo scorso), pseudonimo femminile di Mohammed Moulessehoul (1955).

2 recommended
bookmark icon