In breve

Recensione Fine di una storia

• Bookmarks: 4


Fine di una storia 
Graham Greene
Sellerio Palermo
2024 (orig. 1951)
Con una nota di Scott Spencer
Cura e postfazione di Domenico Scarpa
Trad. Alessandro Carrera
Pag. 368 euro 16

Londra. Gennaio 1946. Durante una fradicia serata lo scrittore Maurice Bendrix sul Common (un parco) vede Henry Miles, un alto funzionario. Era dal giugno 1944 che non accadeva, si avvicina e gli chiede come sta la moglie Sarah, ovviamente senza spiegare che erano stati amanti clandestini durante la guerra, finché lei aveva troncato la relazione, all’improvviso. Vanno a bere da lui, il marito spiega le sue preoccupazioni circa la possibile esistenza di un amante della moglie, torna Sarah, si salutano, in Maurice scoppiano divinamente sospetti, invidia, odio. Qualche giorno dopo assolda un investigatore per scoprire gli anfratti e i diari della coppia. Lo straordinario Graham Greene, (Berkhamsted, 1904 – Corsier-sur-Vevey, Svizzera, 1991), giornalista e agente al servizio di Sua Maestà, vissuto in varie parte del pianeta, capace di arricchire il matrimonio cattolico con diverse fidanzate, definì “Fine di una storia” (pubblicato nel 1951, narrato in prima) il suo “Great Sex Novel”.

4 recommended
bookmark icon