In breve

Recensione Codice 93

• Bookmarks: 3


Codice 93
Olivier Norek
Traduzione di Maurizio Ferrara
Noir
Rizzoli Milano
2024 (Orig. 2013)
Pag. 292 euro 18

Parigi, Seine-Saint Denis (dove a febbraio 2024 hanno inaugurato il villaggio olimpico, là sulla RER verso l’aeroporto Charles De Gaulle). Marzo 2011 e poi da gennaio 2012, oltre una decina di anni fa, criminalità alle stelle. All’obitorio la dottoressa Marquant fa l’autopsia di una ventenne. Mesi dopo i morti si moltiplicano, se ne occupa il quarantenne Victor Coste, capo della squadra Anticrimine, sigaretta e umanità sempre accese. Saggia scelta ricominciare dall’esordio letterario del grande scrittore francese contemporaneo Olivier Norek (Tolosa, 1975), nipote di un sottufficiale della Legione Straniera, già operatore umanitario in Guyana ed ex Jugoslavia, poi poliziotto per 18 anni dalla strada fino al grado di capitano proprio nel noto dipartimento 93 (Coste lavora a lungo lì prima di “sbroccare”), infine dal 2013 competente scrittore polar. “Codice 93” avvia l’interessante e apprezzata Trilogia 93 (appunto sulla Banlieue parigina) e inaugura ottimi romanzi e qualche capolavoro.

v.c.

3 recommended
bookmark icon