In breve

Lo scambio. Come Gramsci non fu liberato

• Bookmarks: 15


::cck::994::/cck::
::introtext::

Antonio Gramsci (1891-1937) fu arrestato dal governo fascista l’8 novembre 1926, quando era deputato, violando quindi anche l’immunità parlamentare.

::/introtext::
::fulltext::

Copertina di "Lo scambio. Come Gramsci non fu liberato" di Giorgio Fabre - Sellerio

Autore: Giorgio Fabre
Titolo: Lo scambio.
Come Gramsci non
fu liberato
Editore: Sellerio
Pagine: 526
Prezzo: 24,00€

Antonio Gramsci (1891-1937) fu arrestato dal governo fascista l’8 novembre 1926, quando era deputato, violando quindi anche l’immunità parlamentare. Compresi confino e arresto (prima del processo) restò incarcerato fino al novembre 1934 quando, malato, gli fu concessa la libertà condizionata, segregato in clinica. Non tornò mai più libero prima della morte. Lo storico Giorgio Fabre ricostruisce ora dettagliatamente quei dieci anni in: “Lo scambio. Come Gramsci non fu liberato”. Emergono vari infruttuosi tentativi e grandi errori da tutte le parti, la rassegna critica della storiografia sulle varie vicende. Ci furono l’invincibile avversità di Mussolini, l’indifferenza sostanziale della Chiesa (Gramsci si era illuso), piccoli calcoli politici, ostilità e circostanze sfavorevoli, gravi infortuni dei gruppi dirigenti comunisti italiani (all’estero) e sovietici.

v.c.

::/fulltext::
::autore_::::/autore_:: ::cck::994::/cck::

15 recommended
comments icon0 comments
bookmark icon

Write a comment...