Società

Una storia di amicizia

• Bookmarks: 6


::cck::1038::/cck::
::introtext::

Osasco – Torino: Veduta del Municipio. Foto di F Ceragioli
Un legame di oltre venti anni, precisamente di 25 anni. Quest’anno si è celebrato il venticinquesimo anniversario del gemellaggio tra Osasco del Brasile e Osasco d’Italia.

::/introtext::
::fulltext::

Un legame di oltre venti anni, precisamente di 25 anni. Quest’anno si è celebrato il venticinquesimo anniversario del gemellaggio tra Osasco del Brasile e Osasco d’Italia.
La storia inizia tanti anni fa, quando un cittadino piemontese, proprietario di una delle tante fattorie che facevano parte di questo grande territorio, Antonio Agù, pioniere dell’industrializzazione in Brasile, acquista un appezzamento di terra ed inizia a costruire teglie e mattoni nella piccola fornace che aveva rilevato.Osasco, San Paolo. Foto di Chadner
Fra le tante iniziative costruisce anche una stazione ferroviaria e le case che circondano questa area, per ospitare gli operai contrattati. I direttori della Strada Ferrata vollero battezzare la stazione in onore di questo italiano, grande imprenditore, ma lui chiese che l’omaggio fosse destinato alla sua città natale, denominata Osasco, situata nell’Italia del Nord, nella regione Piemonte. (Nel sito www.hagopgaragem.com si possono trovare le foto della collezione).
Iniziava, così, una grande storia di amicizia tra l’Osasco brasiliana e l’Osasco italiana. Col passare del tempo questi legami si sono rafforzati sempre di più e lo scorso giugno i rappresentanti del municipio omonimo brasiliano sono stati a fare visita ai loro fratelli italiani. L’accoglienza è stata straordinaria e quest’anno, esattamente ai primi di gennaio, è stato rivolto l’invito alle autorità comunali piemontesi a visitare la loro gemella brasiliana, organizzando in loro onore, uno speciale programma con diverse attività ed eventi con la presenza di illustri convitati locali.
Il ricevimento nella Sala Osasco ha dato inizio ufficialmente alla manifestazione. Sono stati suonati i due inni nazionali dalla banda locale, quello italiano e quello brasiliano, seguiti dallo scambio di doni fra le due rappresentanze. Il centro di Osasco (San Paolo). Foto di HumanooSuccessivamente si sono svolti la visita della collezione di fotografie storiche esposte nei vari corridoi della sede del municipio, incontri di lavoro nelle segreterie del municipio con i vari esponenti di industrie italiane, cui ha fatto seguito una visita nei punti più caratteristici della città.
Mercoledì 20 gennaio, si è svolta poi una manifestazione ufficiale nella piazza Osasco d’Italia, all’entrata della città, con la presentazione di una targa commemorativa di questo evento. I rappresentanti italiani hanno partecipato all’atto pubblico per il rinnovo dei legami di amicizia.
Nel corso di ogni manifestazione il sindaco di Osasco-Brasile, Jorge Lapas e quello dell’Osasco italiana, Adriano Giovanni Miglio, hanno esternato l’importanza di questo evento che rende i legami di amicizia sempre più forti, all’insegna della reciproca stima e rispetto tra le due città.

::/fulltext::
::autore_::di Giuliana Giannessi::/autore_:: ::cck::1038::/cck::

6 recommended
comments icon0 comments
bookmark icon

Write a comment...