Esteri

Armi leggere, guerre pesanti

• Bookmarks: 3


::cck::1573::/cck::
::introtext::

Armi leggere sequestrate a Fallujah, Iraq dalle forze armate americane durante il 2004. Photo by Lance Cpl. Will Lathrop - http://www.usmc.mil/marinelink/image1.nsf/Lookup/200412145414 Originally uploaded 23:58, 12 November 2005 (UTC) by Ve3 (talk • contribs) to en:Wikipedia (log)., Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=889461
Aggiornamento dei dati sul movimento ed il commercio delle armi da fuoco leggere nel 2016 nel mondo. Italia secondo esportatore mondiale.

::/introtext::
::fulltext::

Maria Carla Pasquarelli e Aurora Ianni, nel rapporto Armi leggere, guerre pesanti 2016, appena pubblicato da Archivio Disarmo rilevano che nel mondo circolano circa 875 milioni di armi da fuoco piccole e leggere (pistole e revolver, fucili da caccia e ad uso sportivo), delle quali il 75% circa (650 milioni) sono detenute da civili.
L’Italia, in particolare, è il secondo esportatore mondiale, dopo gli Stati Uniti, per un valore di 519,5 milioni € (2015) nell’ambito di armi comuni da sparo, munizioni ed esplosivi ad uso civile. In particolare emerge un incremento dei rapporti commerciali italiani con l’America settentrionale, il Medio Oriente e l’Africa settentrionale.
Nel Nord Africa si è passati da 5,6 miliardi € a 13 nel 2015, mentre nel Medio Oriente da 21,5 miliardi € a 25,8.
Nel nord America (prevalentemente negli USA dove la violenza armata è un fenomeno crescente) si registra un incremento ulteriore passando da 200 miliardi di euro a quasi 222.
Per approfondire…

::/fulltext::
::autore_::Redazione::/autore_:: ::cck::1573::/cck::

3 recommended
comments icon0 comments
bookmark icon

Write a comment...