Dettaglio del portale d’ingresso del Palazzo della Zecca dell’Esquilino - Foto di M.Elena Castore ©
 

Arte e industria all'antica Zecca dello Stato di Roma 

 

Ars Metallica

 

di M. Elena Castore

 

Quanti di noi si sono mai interrogati su come si fabbricano le monete, e, ancor di più, sul laborioso processo artistico che le rende oggetti d’arte? Forse, fatta eccezione per gli amanti della numismatica, l’interesse per questi oggetti, cui, in genere, si dà quasi esclusivamente un valore commerciale, di scambio, è veramente molto ridotto. Eppure, a pensarci bene, le monete, oltre ad essere degli strumenti di pagamento, sono da sempre dei veri e propri oggetti d’arte, tondelli metallici su cui, attraverso varie tecniche, prendono vita raffigurazioni simboliche, spesso, di grande valore e di grande perizia artistica, che testimoniano momenti e personaggi importanti della vita di un popolo. Ars Metallica, la materia, la tradizione e la creatività contemporanea”, la mostra allestita dal 5 dicembre 2018 all’interno dell’antico Palazzo della Zecca dell’Esquilino, la prima Zecca d’Italia, a Roma, è un’occasione unica per avvicinarsi a questo mondo, conoscerne i misteri, ripercorrendo la storia della moneta italiana. Promossa dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per celebrare i centodieci anni di attività della Scuola dell’Arte della Medaglia, che, dal 1911, ha sede all’interno del Palazzo della Zecca di via Principe Umberto, allo stesso tempo, celebra la posa della prima pietra di questo imponente edificio, sorto come fabbrica, laboratorio artistico e museo, per volontà del Re Vittorio Emanuele III, e inaugurato in tempo record il 27 dicembre del 1911. Il percorso espositivo, curato da Rosa Maria Villani, si snoda all’interno dell’affascinante cornice delle ex officine della Zecca, localizzate al pian terreno del grande edificio e aperte per la prima volta al pubblico...

Abdel Fattah al-Burhan (fonte foto AFP)

Abdel Fattah El Burhan nominato Presidente del Consiglio di Transizione

di Diego Grazioli

Abdel Fattah al-Burhan (fonte foto AFP)

Dopo trent'anni di dittatura assoluta, Omar al-Bashir il padre padrone del Sudan, e' stato deposto da un colpo di stato militare. Da quattro mesi un'ondata di proteste popolari infiammava il paese, chiedendo a gran voce le dimissioni del Presidente al potere dal 1989. 

Stampa

Europa/Mondo (fonte foto Pixabay)

Le ambizioni continentali dei leader gialloverdi e la realtà nazionale

di Roberto Mostarda

La riflessione politica di questi giorni sembra abbarbicata sui discorsi di natura economica. Ancora una volta l’azione dei governanti italiani torna ad essere guardata con attenzione e preoccupazione dagli alleati europei e non solo.

Stampa

Roma, palazzo ISTAT all'angolo via Balbo - via Depretis (1931) (fonte foto Wikimedia)

Italia, Paese locomotiva della produzione industriale europea

di Gianluca Di Russo

I dati Istat svelano le bufale sulla locomotiva tedesca e la zavorra italiana e il modello mercantilista tedesco da quasi 2 anni mostra segnali di debolezza.

Stampa

Nishikagawa Railway (fonte foto Den Electro/Instagram)

Una fermata speciale per fuggire dalla frenesia quotidiana

di Luisanna Tuti

Per fuggire dalla frenesia quotidiana, altamente nociva alla nostra psiche ed al nostro fisico, abbiamo necessità di momenti rilassanti: per questo motivo le autorità nipponiche hanno inaugurato una fermata speciale nella tratta Seiryu – Miharashi Eky.

Stampa

Piedi uomo e donna (fonte foto Pixabay)

Uno scrittore colpisce l’ideologia del gender vissuta sulla propria pelle 

di Antonello Cannarozzo

Il problema che affronta Heyer, non è il cambio di sesso in quanto tale, ma è la semplificazione che si fa nell’affrontare questo tipo di operazione che certamente non è da prendere sotto gamba per tutti i risvolti che comporta sul fisico e sulla mente delle persone.

Stampa

Libri: la recensione di Valerio Calzolaio

Le parole di Sara di Maurizio De Giovanni, racconta la vita di Sara Morozzi una brillante graduata della Polizia di Stato, la narrazione è in terza varia al passato sull’indagine.

Stampa

In questo numero il Focus della redazione

I più visti dell’ultima settimana

Iscriviti alla nostra Newsletter
Email

Nome:

Cognome:


• Privacy e Termini di Utilizzo

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.